Novità detraibilità spese dentistiche

Grossa novità per quanto riguarda la detraibilità delle spese mediche e quelle dentistiche. Dal 1 Gennaio 2020, secondo quanto stabilito dalla legge di Bilancio 2020, potranno essere portate in detrazione, o come comunemente si usa dire “scaricate dalle tasse”, solo le spese mediche, comprese quelle dentistiche, pagate con strumenti tracciabili, come bancomat, carta di credito, assegni, bonifici. Fanno eccezione solamente le spese per farmaci, dispositivi medici e quelle sostenute presso strutture convenzionate con il servizio sanitario nazionale. Detto in altri termini, possono essere portate in detrazione per il 2020, se pagate in contanti, solamente le spese effettuate in farmacia o i ticket presso struttura pubblica o convenzionata. Per tutte le altre spese i pagamenti in contanti sono ancora possibili fino alla soglia di 2000,00 euro, ma non daranno diritto alla detrazione fiscale.
Il nostro consiglio è di conservare, oltre alla fattura, anche prova della modalità di pagamento utilizzata: fotocopia dell’assegno, ricevuta dell’ordine di bonifico, copia degli scontrini di ricevuta dei pagamenti effettuati con carta elettronica o degli estratti conto dei movimenti della carta stessa.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
© 2013-2020