Uovo sì, colomba no. Come difendersi dalla carie a Pasqua

Finalmente è arrivato il giorno di Pasqua e adulti e bambini possono lanciarsi ad aprire le uova di cioccolato ricevute in regalo, avendo quest’anno anche una giustificazione in più per farlo. Infatti nel recente  XXI Congresso Nazionale del Collegio dei Docenti Universitari di Odontoiatria conclusosi lo scorso sabato a Roma è stato presentato l’elenco degli alimenti che proteggono dalla carie e tra questi figura il cioccolato, notizia cui  i media hanno dato particolare risalto. Secondo quando evidenziato dagli esperti mangiare  cioccolato fondente all’80% riduce il rischio di essere affetti dalla carie. Quindi cioccolato sì, ma che sia fondente, mentre bisogna continuare a stare attenti a tutti gli alimenti ricchi di zuccheri, come la colomba, che rappresentano l’alimento prediletto dai batteri che provocano la carie.

Ma quali sono gli alimenti che possono aiutarci a difenderci dalla carie? Secondo gli esperti vino rosso, formaggio e caffè, oltre al già citato cioccolato, sono alimenti che proteggono dalla carie. I mirtilli addirittura riducono il rischio di carie del 45% mentre lo yogurt del 20%. Resta importante il ruolo delle sostante ricche di fibre come le verdure crude facilitano la pulizia meccanica dei denti. Per i più piccoli è assolutamente vietato dare  il succhiotto dolcificato con zucchero o miele o il biberon con  camomilla o qualunque bevanda  zuccherata per farlo addormentare, queste abitudini  sono responsabili  di carie diffuse sui denti da latte pericolose perché possono compromettere lo sviluppo corretto della dentatura permanente.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2013-2017